lunedì 30 maggio 2011

Insalata di cous cous: primo esperimento

Non so voi ma io, appena le giornate si fanno tiepide e lunghe, inizio a cucinare l'insalata di riso. Nei giorni scorsi, però, ho voluto sperimentare una nuova versione, molto più veloce (per i tempi di cottura ridotti) ma altrettanto gustosa: l'insalata di cous cous
 
Ho curiosato le ricette qua e là nella rete ma alla fine l'ho fatta "ad occhio" con quello che avevo in casa: tonno, all'olio di oliva gamberetti in salamoia, verdure crude (carote, peperoni gialli e rossi, pomodori) tagliate a quadratini piccini, mais, mozzarella e basilico spezzettato a mano.
Ho unito il tutto al cous cous (cotto mentre preparavo i vari ingredienti) e condito con sale, pepe, olio e aceto:come una normalissima insalata.

Anche con questa ricetta partecipo al contest "Buffet in giardino" de La cucina accanto


Buona creatività a tutte!

venerdì 27 maggio 2011

Focaccette alla salvia

Chi non conosce "La prova del cuoco?" Su, alzate la mano... non siate timide! A parte gli scherzi, ecco una ricetta di qualche anno fa proposta da Anna Moroni e che, ormai, ho realizzato molte volte con soddisfazione: focaccette alla salvia.
Ingredienti:
600g di farina
60g di burro
240g di stracchino
200g di gorgonzola
2 cucchiai di salvia tritata
2 tuorli
1 bicchiere di vino bianco
4 cucchiai di olio
sale
acqua.

Procedimento: impastare farina, olio, tuorli, vino, salvia, sale e 40g di burro fuso aggiungendo un po' di acqua.
Formare una palla, coprirla con un canovaccio e farla riposare per 45 minuti. Suddividere la pasta in  piccoli panetti, stenderli formando dei dischi sottili. Imburrare due padelle (ma potete fare anche con una sola o una piadiniera) e cuocervi le focacce due alla volta. Spalmare su una focaccia il gorgonzola, sovrapponrre un'altra focaccia con lo stracchino, finire con un altra focaccia. Tagliare in quattro spicchi e servire tiepide.
Nella mia versione (quella che vedete fotografata) ho ritagliato dei dischi monoporzione aiutandomi con un piattino da caffè e ho farcito le focaccette con stracchino e speck (le potete usare come delle comuni piadine).


Con questa ricetta partecipo al contest "Buffet in giardino" de La cucina accanto


Buona creatività a tutte!

giovedì 26 maggio 2011

Finti gelati di cioccolato e kiwi

Quando ho visto questo post avevo gli ingredienti a portata di mano: perchè non provare allora?
Non ho seguito alla lettera la ricetta (e si vede dall'aspetto della cioccolata,  non l'ho stesa bene) ma il risultato è soddisfacente.
Se volete leggere tutta la spiegazione (in inglese!) andate qui altrimenti fate un pò "a occhio" come ho fatto io: ho tagliato a fette di 1 cm circa il kiwi ed ho tolto la buccia. Inserire un bastoncino di legno (ho riciclato quelli dei ghiaccioli) nel frutto e riporre il tutto in freezeer (su un vassoio/coperchio di plastica coperto da pellicola) mentre sciogliete nel microonde due parti di cioccolato fondente con una di burro.
Ricoprire ambo i lati dei finti gelati di frutta con il cioccolato sciolto e riporre nuovamente in freezer a rapprendere. Aspettate giusto il tempo di riporre gli attrezzi usati e potete gustare il vostro dessert estivo!
Credo si possa fare anche con altra frutta... che dite delle pere o delle fragole?


Buona creatività a tutte!

lunedì 23 maggio 2011

Abiti per bambini handmade-homemade

Ho avuto tra le mani nei giorni scorsi questo volume di Emma Hardy "Come realizzare abiti per bambini" e devo dire che mi è parso interessante. Sebbene spesso tagliare e cucire un abito sia poco economico rispetto a quanto si trova in commercio, la soddisfazione di fare qualcosa con le proprie mani utilizzando tessuti di qualità e con un tocco creativo personale non ha prezzo!
In questo volume si trovano sia capi eleganti che pratici, abbigliamento per la notte e accessori: il tutto corredato di cartamodelli per le taglie da 0 a 5 anni.

Buona creatività a tutte!

martedì 17 maggio 2011

Crostini di pane raffermo con pomodori e cipolla

Accidenti... a momenti (per cause varie, non ultima blogger che non mi lasciava caricare le immagini) mi perdevo questo contest.
Ecco, dunque, una ricetta semplice, veloce e... riciclosa: si tratta di un antipasto o stuzzichino che dir si voglia fatto con pane raffermo (chi non ne ha?).
E' un piatto legato alla mia infanzia quando in estate andavo in vacanza dalla nonna (mi spostavo solo di un paio di chilometri e per due-tre giorni ma a me sembrava di stare lontana da casa per settimane!!!) e le mie prozie, se erano in zona anche loro, lo preparavano.
Questo è il risultato finale...

...ma qui ecco i passaggi (il mio primo tutorial passo passo di cucina.... vabbeh... bastava spiegarlo a parole ma i colori erano troppo belli per non fotografare).

Prendere del pane raffermo tipo ciabattina o tartaruga e tagliarlo a metà nel senso orizzontale.
Bagnare per pochi secondi la parte interna in un miscuglio in parti uguali di acqua e aceto bianco (anche se vi sembrerà poco bagnato non preoccupatevi: il liquido si assorbirà poi nel pane in attesa di farcirlo) e disporre il pane nel piatto di portata.
Tagliare a dadini piccoli i pomodorini (cirietto o datterini se li avete) e la cipolla bianca, spezzettare le foglie di basilico...
...condire il tutto con olio e sale e lasciar riposare circa 15 minuti.
Mettere una cucchiata di composto su ogni fetta di pane (eventualmente premere leggermente il centro della fetta per formare una piccola conca)... e gustare!
Con questa ricetta partecipo al contest Una ricetta lunga 150 anni nella sezione antipasti e fingerfood.

Buona creatività a tutte!

lunedì 9 maggio 2011

Focaccine zucchine e cipolla

Nei giorni scorsi ho visto questa ricetta e non ho saputo resistere: da quando uso la farina manitoba i risultati "salati" sono decisamente migliorati e, quindi, provo le nuove idee culinarie più fiduciosa del risultato.
Come al solito per la spiegazione della ricetta vi rimando al post originale: vi mostro qui di seguito, invece, il  mio risultato.
L'ideale è mangiarle appena sfornate ma vi assicuro che sono piaciute anche tiepide.


Buona creatività a tutte!

lunedì 2 maggio 2011

Biscotti al cioccolato (delle uova di Pasqua) con frutta secca

In questi giorni mi sono imbattuta parecchie volte in ricette che riutilizzano le uova di Pasqua. Due in particolare mi hanno colpito: quelli di Natalia e quelli di Eli, entrambi senza cottura!

Ispirata da queste due ricette, ho fatto dei biscottini con cioccolato fondente, cioccolato al latte, burro, miele, biscotti secchi e frutta secca (per le dosi e il procedimento potete fare riferimento ai due blog sopra citati). E' un'ottima idea per recuperare anche i pezzetti di cioccolata più piccoli e gli avanzi di biscotti.

Purtroppo il risultato è stato fantastico: devo nascondere questi biscotti altrimenti continuo a mangiarli!!!

Buona creatività a tutte!